Tuffi

Test di tuffi 2


Il tuffo è valido se il tuffatore si tende completamente dopo lo slancio, portando le braccia in alto e raggruppandosi tenendo gli stinchi. L'entrata in acqua può avvenire in posizione tesa o raggruppata (bomba).

Lo stacco con presa di slancio delle braccia:

1 nella posizione iniziale le braccia sono tese lungo il corpo
2 alzare le braccia di fianco in alto sollevando contemporaneamente i talloni
3 slancio delle braccia difianco in basso, flettere le ginocchia e le caviglie senza sbilanciare le anche in avanti o indietro
4 slancio delle braccia in alto sino alla massima estensione di tutto il corpo perottenere uno stacco energico.

Profondità dell'acqua: min. 250cm


Il tuffo è valido se il tuffatore si tende completamente dopo lo slancio, portando le braccia in alto e raggruppandosi tenendo gli stinchi. L'entrata in acqua può avvenire in posizione tesa o raggruppata (bomba).

Profondità dell'acqua: min. 250cm


L'esercizio è valido se il tuffatore entra in acqua a gambe tese e unite e raggiunge in questa posizione il fondo della vasca.
Mezzi ausiliari: piattelli, anelli, corde

Entrata in acqua di testa:
ll corpo forma una linea possibilmente retta, dalle mani fino alla punta dei piedi. I piedi e le gambe sono tesi, la muscolatura dei glutei e del tronco è contratta in modo da evitare qualsiasi inarcamento della schiena (lordosi). Le braccia sono unite sopra la testa e toccano le orecchie in modo da formare un prolungamento retto del tronco. La testa deve trovarsi esattamente tra le braccia e non dev'essere spostata nè avanti nè indietro. Le mani sono strettamente unite.

Possibili posizioni delle mani:

palmo di una mano sul dorso dell'altra o pugni (pollice di una mano impugnato dall'altra mano)

1 La corsia, la "corda" di gomma;
Una corsia o una "corda" di gomma è posta leggermente tesa sulla superficie dell'acqua a 3O cm dal bordo. Per evitare di rovesciarsi, il tuffatore cerca di toccare, durante l'entrata in acqua la corda o la corsia con il collo dei piedi.
2 L'anello, il piattello:
Per motivare l'allievo ad effettuare un'entrata in acqua corretta fino sul fondo della vasca vengono gettati, a sufficiente distanza dal bordo (p.f. osservare lo schizzo), anelli o piattelli. ll tuffatore deve raggiungerli dirrettamente in posizione tesa.

Profondità dell'acqua: min. 250cm

a)

b)
Gli esercizi sono validi se il tuffatore entra in acqua teso e non inarcato e raggiunge il fondo della vasca o almeno 2m di profondità.

Profondità dell'acqua: 250cm


L'esercizio è valido se il tuffatore esegue i movimenti in modo continuo e raggiunge teso il fondo della vasca o almeno 2m di profondità.

La posizione di partenza per tuffi indietro:
Il tuffatore si trova all'estremità del trampolino, con mezza pianta dei piedi appoggiata sul bordo. ll tuffatore si deve mantenere in sicuro equilibrio.

Profondità dell'acqua: min. 250cm


L'esercizio è valido se la rotazione in posizione raggruppata avviene tenendo le gambe e il tuffatore entra in acqua sul sedere o sui piedi.

Profondità dell'acqua: min. 250cm