Test-combinati

Test combinato 1

Programma obbligatorio: tutti i 4 ersercizi 1.1 - 1.4 devono essere superati

Programma libero: dei 4 esercizi 1.5 - 1.8 due devono essere superati

Lo stile è scelto liberamente e può essere cambiato senza però fermarsi.

Profondità dell'acqua: 120-200cm

Nuoto alternato:
Movimenti di trazione-propulsione alternati delle braccia; movimento ritmico delle gambe. Stili alternati sono il crawl e il crawl-dorso.

Criteri di valutazione:
Bracciata alternata, posizione in acqua orizzontale; a crawl: espirare sott'acqua

Profondità dell'acqua: 120-200cm

Nuoto simmetrico:
La propulsione è data da movimenti delle braccia e delle gambe simultanei e simmetrici. La battuta delle gambe e la bracciata sono dipendenti l'una dall'altra e coordinate. Sono stili simmetrici la rana, la rana-dorso e il delfino.

Criteri di valutazione:
- Battuta di gambe simmetrica
- Nelle fasi 3 + 4 i piedi sono rivolti all'esterno
- Espirazione in acqua

Profondità dell'acqua: 120-200cm

Spinta dalla parete; tutto il corpo deve rimanere in immersione durante tutta I'esecuzione. La distanza è coperta quando la testa ha raggiunto la linea dei 7m.

Profondità dell'acqua: 120-200cm

Tuffi

Mezzi ausiliari possibili:
- Corda alla superficie dell'acqua da toccare con il collo dei piedi
- Anello sulfondo come meta da raggiungere nell'immersione

Criteri di valutazione:
Senza rovesciarsi, posizione corretta d'entrata in acqua

1 La corsia, la "corda" di gomma;
Una corsia o una "corda" di gomma è posta leggermente tesa sulla superficie dell'acqua a 3O cm dal bordo. Per evitare di rovesciarsi, il tuffatore cerca di toccare, durante l'entrata in acqua la corda o la corsia con il collo dei piedi.
2 L'anello, il piattello:
Per motivare l'allievo ad effettuare un'entrata in acqua corretta fino sul fondo della vasca vengono gettati, a sufficiente distanza dal bordo (p.f. osservare lo schizzo), anelli o piattelli. ll tuffatore deve raggiungerli dirrettamente in posizione tesa.

Entrata in acqua di testa:
ll corpo forma una linea possibilmente retta, dalle mani fino alla punta dei piedi. I piedi e le gambe sono tesi, la muscolatura dei glutei e del tronco è contratta in modo da evitare qualsiasi inarcamento della schiena (lordosi). Le braccia sono unite sopra la testa e toccano le orecchie in modo da formare un prolungamento retto del tronco. La testa deve trovarsi esattamente tra le braccia e non dev'essere spostata nè avanti nè indietro. Le mani sono strettamente unite.

Possibili posizioni delle mani:

palmo di una mano sul dorso dell'altra      pugni (pollice di una mano impugnato dall'altra mano)

Alt. per il tuffo: Bordo della vasca
Profondità dell'acqua: min. 250cm

Tuffi

Criteri di valutazione:
- Stacco corretto
- Sguardo in avanti
- I piedi devono possibilmente toccare il fondo della vasca
- Entrata in acqua verticale

Lo stacco senza presa di slancio delle braccra
1 nella posizione iniziale le braccia sono in alto
2 sollevare i talloni
3 flettere le ginocchia e le caviglie
4 effettuare lo stacco con estenzione energica delle gambe.

Alt. per il tuffo: Bordo della vasca
Profondità dell'acqua: min. 250cm

Nuoto sincronizzalo

Criteri di valutazione:
- Movimento in avanti (in direzione della testa) lento e senza spruzzi
- lmpulso dato dalle mani, all'altezza delle anche
- Le braccia sono orizzontali, il corpo è teso, il collo dei piedi e le anche sono alla superficie dell'acqua

Pagaiare:
La parte superiore del braccio deve rimanere ferma il più possibile. Gli avambracci desccrivono, con mani tese considerando le punte delle dita, un otto capovolto. ln questo modo viene effettuata una pressione continua e regolare sull'acqua. Movimenti di scatto sono erronei.
Esercizio a secco: gli avambracci descrivono su una superficie piana i movimenti di un tergicristallo (il palmo della mano è rivolto verso il basso) Durante il movimento verso I'interno la mano viene girata di 45° rispetto al pollice durante quello verso l'esterno viene girata di 45° rispetto al mignolo.

La posizione del corpo:
ln ogni movimento e posizione nel nuoto sincronizzato, il corpo è completamente teso e controllato. La testa rappresenta il prolungamento della colonna vertebrale (collo allungato, spalle diritte) I piedi sono tesi.

Profondità dell'acqua: min. 80cm

Pallanuoto

Circonferenza della palla: minimo 5O cm
- Prendere 3 volte la palla con una mano da sotto (cosid. presa a cucchiaio) portarla sopra la testa e lasciarla cadere davanti al corpo
- Dopo la lll a presa: tiro ad una distanza di almeno 5m

Presa della palla:
La mano viene portata con le dita aperte sotto la palla e condotta direttamente in posizione di lancio (dietro la testa).

Portare il pallone in posizione di tiro

Profondità dell'acqua: all'altezza del petto